Studio di Psicologia e Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale e Psicotraumatologia EMDR
Dott. Paolo Ricci
Via dei Navicellari 3 - Roma Ostia Lido - tel. 335 5370696

www.psiche.roma.it



Valid XHTML 1.0 Strict


Benvenuti!!!
 
Mi presento... 

...sono uno psicologo abilitato all'esercizio della professione  e dell'attività psicoterapeutica, iscritto all'Ordine degli Psicologi del Lazio, specializzato in Psicologia e Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale e Psicotraumatologo EMDR Practitioner. 

    Svolgo attività libero professionale come psicoterapeuta. Ho operato anche in ambito pubblico come psicologo nel G.I.L. Minori del Municipio 13 - Ostia. Attualmente sono consulente del Servizio Prevenzione e Cura Abuso e Maltrattamento all’Infanzia della ASL RMD. 

    Credo che il terapeuta debba sforzarsi di parlare un linguaggio accessibile e adatto al paziente e che la terapia vada personalizzata ed adattata al paziente anziché pretendere che tutti i pazienti si conformino a un modello prestabilito di terapia.

    Paziente e terapeuta lavorano insieme, in una atmosfera accogliente e protettiva. 

 
La Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale     (CBT)

La CBT  è finalizzata a modificare i pensieri distorti, le emozioni disfunzionali e i comportamenti disadattivi del cliente, producendo la riduzione e l’eliminazione del sintomo e apportando miglioramenti duraturi nel tempo. Le moderne tecniche cognitive, grazie anche al prezioso apporto della Teoria dell'Attaccamento, hanno permesso lo sviluppo di un approccio in cui si utilizza la relazione terapeutica come strumento di analisi più approfondita.  Continua ...

 
Ulteriori tecniche psicoterapeutiche di cui mi avvalgo:

L'EMDR permette la rielaborazione adattiva degli eventi traumatici trasformandoli da rivissuti dolorosi a ricordi del passato che non disturbano più.

Il Lavoro sulle Parti dissociate
rende possibile la riduzione della dissociazione a favore di una integrazione funzionale. Dopo la fase della stabilizzazione  diventa più facile avvicinarsi al ricordo traumatico per liberarsi definitivamente delle conseguenze disturbanti. 

La Psicoterapia Sensomotoria  si focalizza sulle manifestazioni fisiche e psicologiche del trauma per una guarigione più integrata. 

 Continua ...

 
Il Trauma:

“Tutti mi dicono che è passato e io lo so che è passato, ma il mio corpo mi dice una cosa diversa”: Così una paziente, qualche tempo fa, ha descritto il suo rivissuto traumatico.

Che è un rivissuto, appunto, non semplicemente un ricordo.

Questa è l’essenza del disturbo da stress post-traumatico: il passato è presente. 
Si ripresenta sotto forma di attivazione corporea disregolata, di reazioni corporee ed emotive fisse ed automatiche a stimoli che di per sé non sarebbero minacciosi, di memorie intrusive non integrate oltre che di convinzioni negative su se stessi e sul mondo che compromettono a più livelli le vite di questi pazienti.

Come sapere se si è traumatizzati?

• Emozioni e Cognizioni si separano: “controllo difensivo”

• Non hai quasi nessun accesso alle tue emozioni e spesso ti senti separato dal mondo delle emozioni. 

• Puoi trovarti a dire: “Penso di sentire“! 

• I tuoi comportamenti sono più o meno strettamente guidati dal ragionamento mentale e non hai quasi nessuna comprensione delle emozioni altrui

 
<<< A luglio 2012 l'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha riconosciuto l'EMDR efficace per la cura del trauma e dei disturbi ad esso correlati >>>>

 
Non sempre le conseguenze di un trauma passato vengono messe in relazione con i disturbi odierni.

La reazione naturale dell'essere umano di fronte a un evento troppo doloroso, spaventoso, oppure indicibile, è quella di bandirlo dalla propria coscienza. 

I sintomi somatici del trauma e della dissociazione

• Accelerazione della frequenza cardiaca, sudore freddo, iperventilazione, ipervigilanza, nervosismo, disritmie cardiache

• Disturbi del sonno, flashback, tendenza all'evitamento di tutte quelle situazioni che possono potenzialmente rievocare l'esperienza traumatica, cosa che spesso porta a isolamento e comportamenti strani 

• Iper e iporeattività a situazioni stressanti con conseguente drammatica riduzione della capacità di gestione

• Disfunzioni sessuali, problemi di concentrazione, perdita della memoria

 
La reazione dissociativa

Il trauma può dar luogo anche a quella che viene definita come reazione dissociativa. Quando una minaccia è fisicamente inevitabile, il corpo si prepara alla lesione rallentando la frequenza cardiaca e il respiro. Il cervello è inondato dagli oppioidi endogeni – l'analgesico proprio del cervello – che causano torpore. In casi estremi la persona sente come se avesse lasciato il proprio corpo e stesse guardando gli eventi dall'esterno.

Il mondo diviene irreale

Perdita del senso di realtà. 
Indifeso, senza speranza. 
Impotente (a volte ostile).
Tentativi di compensazione e riparazione. Rassegnazione.